Testimonianze

Video Intervista su che cosa è l’associazione La Casa Blu

Intervista: Domanda Cosa più mi piace nella mia vita?

Domanda Cosa più mi piace nella mia vita?

IO: La fede in Gesù 

Amico: La canoa

DOMANDA: Cosa fai per metterla in pratica?

AMICO: Cerco di pregare e stare a disposizione dei fratelli.

DOMANDA: Come fai a divertirti?

IO: Andando con gli amici e scegliendo laghi senza onde e puliti. Lo sport è bello in sé.

DOMANDA: Quale è il tuo rapporto con i tuoi fratelli?

IO: A volte sono chiusure altre volte sono simpatico spontaneo e allegro.

AMICO: Di amicizia di solidarietà e perdono.  Col calore del mio cuore e con la mia continua amicizia. Sono socievole e se qualcuno è un pò invadente provo ad accoglierlo lo stesso. 

DOMANDA: Come Passi il tempo in comunità? 

AMICO: Pregando leggendo stando con i miei amici.

IO: guardando Internet le conferenze la musica.

 A cura Francesco D. C.

Intervista: Come sarà il Natale 2020 con il Covid

D) Come sente il Natale 2020 vissuto in tempo di pandemia “ Covid19”?

R) Molto limitato sulla libertà personale

D) Secondo lei questo Natale sarà virtuale?

R) Si

D) Secondo lei il Natale di quest’anno in presenza del Covid19, ci aiuterà a valorizzare meglio i rapporti interpersonali?

R) No, anzi lo ha peggiorato, c’è più individualismo, vedi alcuni scafali vuoti dei supermercati.

D) Come ci si sente in questo tempo di pandemia “Covid19” tutt’ora presente, dopo tanti sacrifici per sopravvivere al meglio che sembrano risultare invani?

R) Impotente nell’agire per una vita decente

Andreas M. 51 anni

Intervista: Chi è Gesù per te

Chi è Gesù per te?

Gesù è il di Dio, quindi è una persona straordinaria da prendere come esempio di vita

Credi a una vita dopo la morte?

Si ne sono certa

Che legami hai con Dio?

Lo sento immensamente grande, ma nello stesso tempo ho fiducia in lui perché sento che la mia vita è accompagnata da lui.

Credi a un giudizio finale? Ne hai paura?

Credo che ci sarà una presa di coscienza della vita come l’abbiamo vissuta ma non come giudizio perché Dio e un padre buono.

Per te Dio è amore?

Si Dio è amore ma di questo amore dobbiamo essere responsabili.

A Cura di Eddi T. e Giambruno B.

Intervista

1.            Come sente il Natale 2020 vissuto col corona virus?

In maniera molto triste anche se per me non è una novità, ultimo natale sereno o felice anno 2012.

Molto bene

Molto limitato, poca libertà,  forse ero appoggiato ai Natali commerciali degli anni precedenti.

Anomalo e meno consumistico, diverso

Molto limitato sulla libertà personale

2.            Secondo lei questo Natale sarà virtuale?

Purtroppo si accentuata anche dal Coronavirus, anche se utile odio la tecnologia la uso perché obbligato… Io vorrei vivere al tempo nostri nonni anni 50.

No

Pe me no, vivo più il contatto con le persone attraverso il telefono, e whatsapp per gli scambi di auguri.

Non credo ai natali virtuali, mi va bene al massimo di assistere alla Santa messa via internet.

Si

3.            Secondo lei i il Natale di quest’anno in presenza del Covid-19 ci aiuterà ad valorizzare meglio i rapporti interpersonali?

Non credo la storia si ripete sempre la precedente pandemia 1918 – 20 l’influenza spagnola. Non so rapporti interpersonali. Ma dopo LA SPAGNOLA, 1922 presa potere di mussolini l’Italia diventa fascista, 1933 crisi economica mondiale e Hitler, con il nazismo capo della Germania, 1939 inizio seconda guerra mondiale… Poi la Shoah con solo ebrei 6 milioni sterminati campi di concentramento, 1945 lo scoppio delle 2 bombe atomiche a Hiroshima e Nagasaki…. vedi un po’ tu…

Se abbiamo già dei valori morali positivi, i valori interpersonali rimangono.

Sentendo la mancanza degli altri, ti senti più obbligato a valorizzare i rapporti interpersonali.

No, anzi lo ha peggiorato, c’è più individualismo, vedi alcuni scafali vuoti dei supermercati.

Molto bene.

4. Come si sente in questa pandemia covidv19 tuttora presente, dopo tanti sacrifici, per sopravvivere al meglio che sembrano  risultare invani?

Per me non è cambiato niente della mia vita disgraziata fin da piccolo (anche se ammetto ognuno porta la sua croce).
Anzi forse è migliorata perché iniziato percorso personale di fede da solo da ottobre 2019 (1 anniversario morte mia mamma).
Credo diventi sempre più forte ascolto radio Maria alle 6 di mattina circa imparo sempre e anche altre volte, prego e dialogo con Gesù naturalmente non tutti i giorni.
Cosa che prima non avveniva mai.

Mi sento molto più fortunato rispetto delle altre persone. Sono benestante di mio, e ho il dovere di aiutare chi è più povero di me. Voglio imparare ad essere migliore.

Impotente nell’agire per una vita decente

Translate »